Sei qui: Home

Portale on line del Comune di Mignanego

Raccolta Differenziata Ecovan 2014

Nel Comune di Mignanego la raccolta degli ingombranti viene effettuata mediamente quattro volte al mese, in luoghi e date prestabilite.
 

SPLIT PAYMENT

Dal 1 gennaio 2015 è entrata in vigore la norma contenuta nell’art. 1, comma 629 della Legge di Stabilità 2015 n. 190/2014,in tema di scissione del pagamento dell’IVA per gli acquisti effettuati dagli enti pubblici in ambito istituzionale.

La lettera b) del comma 629 introduce il nuovo art. 17-ter nel D.P.R. 633/1972 di istituzione e disciplina dell’IVA, rubricato “Operazioni effettuate nei confronti di Enti Pubblici”. La norma stabilisce che, per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti delle pubbliche amministrazioni, l’imposta sia versata dagli Enti stessi, secondo modalità e termini fissati con decreto del Ministero dell’Economia, direttamente all'erario.

Si comunica, pertanto, che i pagamenti delle fatture alle aziende da parte di questa Amministrazione, riguarderà la sola parte imponibile. Sulla fattura emessa occorre indicare che: "l'IVA esposta in fattura deve essere versata dal destinatario all'Erario ai sensi dell'art. 17 ter del DPR 633/1972". 

 

Fatturazione Elettronica PA

Comunicazione ai fornitori del Comune di Mignanego

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art. 1 commi da 209 a 214. In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31 marzo 2015, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato delle fattura elettronica” del citato DM n. 55/2013. Dalla suddetta data, questa Amministrazione non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico. Inoltre ai sensi dell’art. 25 del Decreto Legge n. 66/2014, al fine di garantire l’effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, le fatture elettroniche emesse verso le PA devono riportare:

  • Il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136 del 13 agosto 2010;
  • Il codice unico di progetto (CUP), in caso di fatture relative a opere pubbliche.
 

ESENZIONE IMU TERRENI AGRICOLI

SI AVVISA

che con il D.L. 24 gennaio 2015, n° 4 (pubblicato sulla G.U. n° 19/2015) è stata confermata l’esenzione dal pagamento dell’IMU sui terreni agricoli 

 

IMU - TERRENI AGRICOLI

SOSPENSIVA IMU TERRENI AGRICOLI

IMU TERRENI AGRICOLI: IL TAR DEL LAZIO SOSPENDE IL DECRETO DEL 28 NOVEMBRE 2014

Il TAR del Lazio con decreto del 22 dicembre ha accolto in via preliminare il ricorso presentato dall’Associazione nazionale dei Comuni, sospendendo fino al 21 Gennaio 2015 il DPCM del 28 Novembre scorso sull’IMU dei terreni agricoli. Considerato quanto sopra esposto si consiglia di aspettare ad effettuare il versamento dell’IMU relativa ai terreni agricoli in attesa di ulteriori chiarimenti da parte del TAR del Lazio e/o del Ministero. Non appena possibile il Comune darà tutte le informazioni sull’obbligo e le modalità di pagamento.
 

Relazione Anticorruzione

Pubblichiamo in allegato, la stessa si trova nella sezione Amministrazione Trasparente - Altri Contenuti

icon Relazione Anticorruzione

 
Torna su
Torna indietro